Nell’ambito del progetto consegnati una fornitura alimentare alla casa famiglia che fa parte della comunità Papa Giovanni XIII di Montecassiano e il pasto domenicale ai giovani ospiti della struttura Piombini Sensini
Il Club Lions Macerata Host, rappresentato dal presidente Gaia Tedesco, dal cerimoniere Alessandra Massari e dal consigliere Guido Graziani, accompagnati dal socio Franco Ferretti e Massimo Perroni, nell’ambito del progetto “Aggiungi un posto a tavola”, ha consegnato una fornitura alimentare ai responsabili della casa famiglia che fa parte della comunità Papa Giovanni XIII di Montecassiano. «La casa famiglia è una comunità educativa residenziale che richiama ín tutto e per tutto il modello di famiglia naturale — si legge nella nota del club di Macerata -. Il fondamento della casa sono le due figure genitoriali, Monica e Denis, che hanno scelto di condividere la propria vita in modo stabile, continuativo, oblativo, con le persone accolte, soprattutto neonati e minori, provenienti dalle situazioni di disagio più diverse. Una realtà poco conosciuta nella nostra città, ma che costituisce un punto di riferimento fondamentale per gli enti che si occupano di assistenza e recupero di giovani in difficoltà, il tutto in un ambiente familiare, caratterizzato da collaborazione reciproca e tanto amore. Attualmente la famiglia conta 13 componenti, dai 4 ai i8 anni. Il Lions Club Macerata Host, una volta conosciuti Monica e Denis, sí è attivato per un aiuto concreto, donando generi alimentari dí bisogno quotidiano e mettendosi a disposizione per
la collaborazione nella realizzazione di un importante progetto per una migliore fruizione degli ambienti della casa — conclude la nota -. Dimostrare vicinanza a chi dedica la propria vita al bene del prossimo è uno dei tanti principi che caratterizzano l’attività di service del Lions Club, una solidarietà attiva e concreta che ha realizzato e realizzerà molti progetti nel nostro territorio».
In occasione della giornata internazionale della solidarietà umana, che cade il 1.9 dicembre, un gesto giunge anche dal club Macerata Sferisterio, che ha svolto il service offrendo il pasto domenicale ai giovani ospiti della struttura Piombini Sensini, da 125 anni impegnata nella protezione ed aiuto della infanzia e delle famiglie in difficoltà. La presidente del club Macerata Sferisterio Caterina Fabrizi, accompagnata dal vice Narciso Ricotta e da alcuni soci, ha incontrato i responsabili della onlus e i giovani ospiti nel giardino della struttura in un momento gioioso ed intenso di condivisione, servito anche a scambiarsi gli auguri per le prossime festività. Il catering è stato curato dal socio Fulvio Montesi, titolare della pasticceria, forno e gelateria “L’arte bianca”. «L’intervento poteva avvenire con modalità molteplici — si legge nella nota del club Macerata Sferisterio —ma nello unico intento di offrire un servizio in favore delle persone bisognose per dimostrare ancora una volta il nostro aiuto concreto e la nostra solidarietà affinché il motto “dove c’è un bisogno li c’è un lions ” non sia uno slogan vuoto ma prenda la consistenza e la sostanza di service che offrano speranza e lascino il segno nelle vite altrui ín un momento i cui il nostro mondo si trova ad affrontare ostacoli mai incontrati».

Privacy Policy Cookie Policy