Si scrive ‘Arte in borgo’, si legge un nuovo dono alla città da parte del Lions Club Vasto Adriatica Vittoria Colonna. L’intervento, realizzato nella stessa area dove già nella primavera del 2013 era stata realizzata dal medesimo Lions Club la scalinata laterale di Casa Rossetti, divenuta uno dei luoghi più fotografati della città, è consistito nel rivestire con 7 pannelli, costituiti in totale da circa 280 piastrelle in maiolica realizzate a mano da ragazzi delle classi quinte della Nuova Direzione Didattica di Vasto, il parapetto prospiciente la Casa del poeta.
L’opera, che è stata molto apprezzata da tutti i presenti a partire dalle Autorità lionistiche e civili, è stata realizzata con il beneplacito della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo e la collaborazione del Comune di Vasto, del Centro europeo di studi rossettiani e del laboratorio artigianale Creta Rossa che ha supervisionato i lavori.
L’inaugurazione della nuova donazione è avvenuta al termine di una sentita cerimonia della Charter del Lions Club che ha festeggiato i suoi 30 anni dalla fondazione come Lioness Club. Ben 5 le socie fondatrici presenti all’evento, Angela Poli, Italia Stramenga, Maria Pia D’Ugo, Elia La Palombara ed Anna Maria Scarano, cui il Governatore distrettuale Tommaso Dragani ha voluto tributare un giusto riconoscimento.
Riconoscimenti sono andati anche ad Angelica Coppolaro per i suoi 15 anni di lionismo ed a Guido Caravaggio per i suoi 10.
In una Pinacoteca di Palazzo d’Avalos gremita, dinanzi al DG Dragani, al primo cittadino di Vasto Francesco Menna, al suo vice Giuseppe Forte, ai tanti presidenti e officers di club ed autorità civili e militari, molto apprezzato è stato il discorso del presidente Luigi Marcello.
Nel corso della cerimonia è stato salutato l’ingresso nel Lions Club Vasto Adriatica Vittoria Colonna di tre nuovi soci: Claudio Pepe, Ombretta Greco e Michelino Martinino.

Privacy Policy Cookie Policy