«È necessario porre una grande attenzione ai problemi del “bullismo” e del “cyberbullismo” – ha dichiarato il Presidente del Lions Club Isernia, Mario Fuschino, nel corso di una manifestazione che si è tenuta a Isernia – e sensibilizzare la società civile, la scuola e l’associazionismo per aiutare sia chi ha subito violenza, sia chi l’ha messa in atto. A questo proposito – ha continuato Fuschino di fronte ad una folta ed attenta platea di giovani – ricordo le parole di Martin Luther King: “Ciò che mi spaventa non è la violenza dei cattivi; è l’indifferenza dei buoni”. Con tale sincero spirito noi Lions abbiamo organizzato questa manifestazione insieme ad altre due importanti associazioni cittadine ugualmente sensibili al problema».
L’evento, patrocinato dal Comune di Isernia e organizzato dall’AIGA di Isernia – Sezione Antonio Di Rollo – dal Lions Club di Isernia e dall’Associazione “Ti Amo da Morire Onlus”, dal titolo “Bullismo, Cyberbullismo e pericoli della rete, misure di prevenzione e di contrasto, dipendenze tecnologiche” si è svolto il 5 febbraio 2020, presso l’Auditorium Unità d’Italia di Isernia, allo scopo di sensibilizzare gli studenti in concomitanza della “Giornata Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola” prevista per il 7 febbraio.
La manifestazione era rivolta agli studenti che frequentano l’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado e a quelli che frequentano il primo anno della scuola superiore ed ha visto la partecipazione di circa 680 tra studenti e accompagnatori delle scuole: I.S.I.S. “Majorana-Fascitelli”; I.S.I.S. “Fermi-Mattei”; I.S.I.S. “Cuoco-Manuppella”; Istituto Comprensivo S.G.Bosco – Scuola “Andrea D’Isernia”; Istituto Comprensivo Statale “Giovanni XXIII”.
Dopo le relazioni introduttive degli organizzatori del convegno: Mario Fuschino, per il Lions Club Isernia, Alberto Ranieri, per la sez. di Isernia dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati (AIGA), e Serenella Sèstito, per l’Associazione “Ti amo da morire Onlus”, gli interventi dei relatori hanno affrontato i temi dell’utilizzo corretto della rete dal momento che è questo attualmente lo strumento principale utilizzato da coloro che vogliono comportarsi da bulli. Molto interessanti sono risultati, inoltre, gli interventi effettuati dal medico Valter Armellani che è Officer Distrettuale Lions 108/A – V, VI, VII Circoscrizione Abruzzo e Molise, e dello psicologo Andrea Mosca, socio del Lions Club Montesilvano, che hanno affrontato le conseguenze psicologiche nei giovani, come affrontarle e superarle. L’attività informativa e formativa nel campo del bullismo, del cyberbullismo e della sicurezza informatica è stata affrontata dagli avvocati Mariangela Di Biase e Andrea Del Corpo, dallo psicologo Alex Paniccia insieme a Francesco D’Alonzo, della Divisione Anticrimine della Questura di Isernia, e Attilia Lepore, della Polizia Postale di Isernia, affinché i ragazzi possano avere una maggiore consapevolezza dell’uso sicuro delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Il grande successo della manifestazione è stato sottolineato dall’attenzione dei ragazzi e dalla loro partecipazione attiva, a dimostrazione di quanto il tema sia sentito.

Privacy Policy Cookie Policy