Perdonanza, consegnata la Croce di Celestino all’ordine dei medici ed odontoiatri dell’Aquila.
Si è svolta, presso l’Auditorium del Parco del Castello, la cerimonia di conferimento dell’annuale premio LIONS “La Croce all’Amico di Celestino” .
Il riconoscimento che il Club aquilano conferisce ogni anno, in occasione della Perdonanza Celestiniana, quest’anno è stato consegnato all’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri dell’Aquila, in rappresentanza di tutta la categoria nazionale e consegnato al dott. Maurizio Ortu, Presidente OMCeO L’Aquila, il quale lo ha voluto condividere con il dott. Luigi Di Fabio, Presidente CAO e con la Presidente Provinciale dell’Ordine degli Infermieri Maria Luisa Ianni.
Erano presenti la Governatrice del Distretto Lions 108/A Francesca Romana Vagnoni, del II Vice Governatore Francesca Ramicone, del Presidente della V Circoscrizione Francesco D’Adamio del Lions Club Vasto Host, dell’Assessore Regionale alla Sanità Nicoletta Verì, del Vice Sindaco dell’Aquila Raffaele Daniele, dell’Onorevole Stefania Pezzopane, del Presidente del Lions Club di Avezzano Marco Barbieri, del Comandante Militare dell’Esercito “Abruzzo/Molise” Colonnello Marco Iovinelli, del I Dirigente della Polizia di Stato dott.ssa Rosalba Angeloni in rappresentanza del Questore dell’Aquila.
“E’ stato un successo” ha dichiarato il Presidente Carlo Cobianchi “come ogni anno, nella scelta di chi premiare, cerchiamo di lasciare un segno nella memoria degli Aquilani che possa far ricordare questo particolare momento; quest’anno è stato ancora più toccante in quanto premiare l’Ordine dei Medici, in rappresentanza di tutta la categoria sanitaria – medici, infermieri, operatori sanitari, volontari – ha rappresentato qualcosa che va oltre il semplice valore dell’opera: è un simbolo che rimarrà per sempre anche nella vita di questo Lions Club”.
“A tutti coloro che si adoperano per gli altri in ambito sanitario va tutta la nostra infinita gratitudine” prosegue Cobianchi “e la consegna della Croce di Celestino, la quale rappresenta il simbolo dell’altruismo e dell’assenza di personalismi, è per noi motivo di orgoglio: gli operatori sanitari rispecchiano appieno il messaggio di Celestino, ossia il superamento dei personalismi dell’uomo, una rinuncia al proprio predominio sugli altri”.
Il Premio, realizzato dai noti orafi aquilani di “Oro Art” Laura Caliendo e Gabriele Di Mizio, raffigura la povera Croce di Celestino V, simbolo dell’Ordine fondato dall’Eremita del Morrone, che rappresenta la manifestazione religiosa-culturale, unica al mondo, della Perdonanza.
Con l’occasione è stato consegnato un contributo alle suore Celestine, ultime eredi al mondo di Celestino V, per le loro missioni in Africa.

Privacy Policy Cookie Policy