Un ottimo riscontro per il seminario di aggiornamento sulla tematica della dislessia, organizzato dal Lions Club di Larino.
L’evento, inserito nella settimana nazionale della Dislessia, organizzato con la collaborazione dell’Istituto Omnicomprensivo di Larino si è tenuto mercoledì 6 ottobre scorso a Palazzo Ducale con il patrocinio del Comune frentano.
Il seminario dal titolo Dislessia e DSA, ha visto il saluto del presidente Lions club locale Umberto Massini che,ha riportato alla nutrita platea dei docenti presenti l’operato del club nella comunità frentana.
A seguire i saluti del dirigente scolastico Antonio Vesce, in duplice veste istituzionale, scolastica e comunale, che ben ha introdotto il tema oggetto dell’incontro riportando aneddoti della propria esperienza scolastica. Graziella Vizzarri, referente regionale della rete Dsadi Cittadinanzattiva Molise, moderatrice del seminario, dopo aver rilevato ai presenti il service permanente del Distretto Lions 108 a “SELEGGO dislessia”si è soffermata sugli aspetti della caratteristica dei Dsa, i limiti ed il potenziale dell’individuo riportando l’attenzione sulla persona, ponderando la costruzione del se e di condizioni di benessere scolastico.
La disquisizione ha condotto verso la conoscenza dei disturbi specifici dell’apprendimento affrontati, poi, dalla dottoressa Mariangela Iorio, psicologa.
La Iorio con attenzione all’alunno, ha sviscerato la tematica con minuziosità affrontandola da più angolature; come apprende un Dsa, la percezione del se nelle relazioni sociali e la sua osservazione nel contesto scolastico ove egli vive un confronto tra pari. Si è soffermata sull’emotività dell’alunno e a ciò che nella sua mente può erroneamente sedimentarsi compromettendo la sua performance scolastica, ma anche il suo futuro sfociando nella cosiddetta “impotenza appresa”. Nei vari passaggi è stato molto evidenziato il rapporto scuola-famiglia-sanità, quale cardine su cui far ruotare il progetto scolastico dell’alunno con Dsa.
Ha seguito la relazione della dottoressa Francesca Lembo, tutor Dsa, responsabile del doposcuola “Il Gemello di Einstein”. La dottoressa Lembo ha riportato la sua esperienza sul campo, seguendo i bambini e ragazzi con la caratteristica Dsanello studio pomeridiano.
Ha sottolineato l’importanza del riconoscimento precoce e del supporto pomeridiano che, oltre a seguire i bambini e ragazzi nei compiti, li conduce all’acquisizione di un buon metodo di studio calibrato. Ha, inoltre, riportato della valenza significativa di un lavoro a due, tutor-alunno, per poter dare la possibilità di sedimentare l’apprendimento senza eccessivi stimoli esterni. L’intervento della Lembo, si è presentato molto pragmatico: cosa approcciarsi con l’alunno Dsa, come intervenire, quali supporti, quali metodi promuovere per una giusta autonomia scolastica, chiudendo con l’affermazione “nessun dislessico è uguale all’altro”.
Un pomeriggio fruttuoso, quello promosso dal Lions club di Larino in occasione della settimana nazionale della dislessia, un investimento sulla formazione e sulla promozione del benessere scolastico dell’alunno.

Privacy Policy Cookie Policy